Hygrophila sp Myanmar

Nome scientifico: Hygrophila sp Myanmar

Genere: Hygrophila

Famiglia: Acanthaceae

Luogo di provenienza: Asia (Mianman)

Dimensioni: Altezza 25-40cm Larghezza 10-20cm

Acqua: senza particolari pretese

Temperatura: 18 – 30°C

Ph: 5 – 9

Luce: Alta

Posizione: Centrale o posteriore

Crescita: Veloce

Difficoltà: Facile

Note: La Hygrophila sp Myanmar è una pianta particolare , si presenta con una struttura a stelo con una lamina fogliare leggermente lanceolata e allungata di un bel colore verde .Pianta molto elegante che si farà presto notare.

Originaria del Mianmar non è molto diffusa in acquariofilia per la scarsa reperibilità in commercio , basta fornire i giusti nutrienti che la pianta si sviluppa sana e rigogliosa ,un ruolo fondamentale lo occupa la luce che deve essere mediamente intensa infatti più intensa è più grandi saranno le dimensioni del fogliame.

l’apice in buone condizioni si colorerà di una rosso appena accennato. Vista la sua facile coltivazione e gestione è adatta e consigliata ai neofiti,

Gli acquascaper non la utilizzano per via della sua gestione seppur facile ha bisogno di attenzioni e frequenti potature per corregere la crescita.

l’apparato radicale è piccolo ma riesce ad ancorarsi per bene in un fondo ben arricchito di nutrienti.

Piantumare gli steli non troppo vicini assicurando una buona circolazione nella parte sottostante altrimenti tenderà a diventare nera e marcire.

Si consiglia di gestire questa pianta con attente e mirate potature cercando di non indebolire troppo la pianta , tagliare tra gli internodi e ripiantare l’apice che continuerà a crescere , dalla parte rimasta si noteranno delle gemme che daranno vita ben presto a nuove piantine.

Non si conoscono fini officinali per questa pianta

Riproduzione: talea

Author: Marco Ferrara

Dal lontano 1978 coltivo la passione per l'acquariofilia e dal 2005 insieme a degli amici abbiamo deciso di mettere su un portale con tante informazioni mettendo a disposizione la nostra esperienza. Ho allevato e riprodotto tantissime specie di fauna dai ciclidi ai poecilidi,ultimamente la mia attenzione è rivolta agli anabantidi nello specie betta splendens ,allevo anche varie specie di caridine e gli immancabili scalari. Ho una particolare attrazione per le piante coltivando anche delle essenze rare con splendidi risultati. Le mie ottime conquiste e risultati sono frutto di prove,letture e anche dell'aiuto di altri amici che hanno condiviso con me le proprie esperienze cosa che io da tempo ho deciso di fare con chi ne ha bisogno.......